Il presidente Sicolo: “Vogliamo ringraziare la Guardia di Finanza e il Dipartimento Icqrf del Ministero delle politiche agricole”.

Si tratta di una battaglia che vede in prima linea CIA, a fianco dei produttori, della magistratura e delle forze dell’ordine.

Un plauso alle forze dell’ordine per aver portato avanti un’operazione a tutela della produzione di olio extravergine d’oliva (Evo). “Vogliamo ringraziare – ha dichiarato il presidente regionale di CIA Puglia, Gennaro Sicolo – la Guardia di Finanza e il Dipartimento Icqrf del Ministero delle politiche agricole nell’ambito dell’operazione “Verum et Oleum” . Questa importante iniziativa ha impedito l’ennesimo tentativo di danneggiare il nostro mercato, falsificando e alterando i nostri prodotti.

Leggi anche:  Il report provincia per provincia dell’organizzazione sindacale degli agricoltori

“La guardia deve rimanere necessariamente alta in Puglia contro chi commette frodi alimentari – ha continuato Sicolo – La brillante operazione ha inferto un duro colpo a chi delinque taroccando l’olio, uno dei prodotti più importanti della nostra economia. È una battaglia che vede in prima linea CIA, a fianco dei produttori, della magistratura e delle forze dell’ordine. Contro le frodi alimentari – ha concluso il presidente – abbiamo sollecitato, più volte, gli enti preposti perché le frodi alimentari non sono solo un’attività criminale, con effetti economici e sulla salute dei cittadini, ma rappresentano un enorme danno d’immagine per la Puglia”.