“Un mezzo per la vita”, anche l’Azzurro Matteo Spagnolo sostiene la raccolta fondi di Pierpaolo Piliego

Il giocatore dell’Alba Berlino, punto fermo dell’ItalBasket di Gianmarco Pozzecco, lancia un appello per contribuire alla donazione di un nuovo mezzo all’AIL Brindisi

A cavallo tra il 2018 e il 2019, quando Pierpaolo Piliego ha combattuto la sua partita più importante contro la malattia, Matteo Spagnolo era un’adolescente con un grande sogno nel cassetto: diventare un giocatore di basket professionista. Oggi a distanza di qualche anno, non solo Matteo ha coronato il suo sogno e bruciato le tappe, ma a soli 20 anni è stato scelto dai Minnesota Timberwolves al Draft Nba 2022, ha appena firmato un contratto triennale all’Alba Berlino (parteciperà alla prossima EuroLega di basket) ed è pronto a partire per l’Asia dove dal 25 agosto parteciperà con la canotta dell’Italia ai Mondiali di pallacanestro che si svolgeranno nelle Filippine.
Nel frattempo, dopo aver avuto la conferma che farà parte dei 12 a disposizione di coach Gianmarco Pozzecco, Matteo si gode due giorni di vacanza e meritato riposo nella sua Brindisi, prima di partire il 17 agosto per la Cina (dove l’Italia disputerà le due ultimi amichevoli) e le Filippine (esordio il 25 agosto, ore 10 italiane, contro l’Angola).
“Conosco Pierpaolo sin da quando ero piccolo e pur essendo ancora un ragazzino, nonostante in quel periodo ero appena arrivato a Madrid, i miei genitori più volte mi parlarono di quanto gli è accaduto e della grande forza di volontà che ci ha messo per riprendersi in mano la sua vita” – spiega Spagnolo – “Ed è per questo che quando ho saputo della sua iniziativa benefica mi sono promesso di voler dare il mio contributo. Non appena sono sbarcato a Brindisi per due giorni di vacanza prima della partenza per l’Asia ho voluto incontrare Pierpaolo e complimentarmi con lui per quello che sta facendo. Vi invito quindi a dare un contributo per portare a termine quanto prima questa raccolta fondi ed acquistare una nuova automobile da donare all’Ail di Brindisi, l’Associazione contro le Leucemie, Linfomi e Mieloma. Aiutiamo Pierpaolo, tutti insieme ce la faremo”
A cavallo tra il 2018 e il 2019 una grave malattia, una Isticitosi Emofagocitica, una rara patologia del sistema immunitario, derivante da un disordine delle capacità immunoregolatrici, mette a serio rischio la vita di Pierpaolo. Dopo circa quattro mesi di ospedale, cinque biopsie midollari, dieci sedute di chemioterapia, otto mesi di cure, ed il sostegno di migliaia di amici, riesce a venirne a capo ed riprendersi in mano la sua vita. Da qui il desiderio di sostenere un progetto concreto col quale poter aiutare centinaia di persone che affrontano un periodo difficile, supportandole nell’accompagnamento delle cure, grazie ad un mezzo di trasporto per coloro che non possono farlo in autonomia.
E’ possibile contribuire alla raccolta fondi in vari modi:
1) Donazione online: con un bonifico sul conto corrente dedicato IBAN IT 30 F 03268 15900 05271 5875830, intestato ad AIL sezione di Brindisi, causale “Un mezzo per la vita”.
Mediante PayPal all’indirizzo Pierpaolo Piliego @unmezzoperlavita
2) Salvadanaio: richiedendo il kit “Un mezzo per la vita” composto da espositore, salvadanaio e depliant informativo per un corner-raccolta presso la propria azienda/scuola/associazione.
3) Evento: Organizzando un evento (cena, concerto, manifestazione sportiva …) i cui proventi saranno devoluti ad “Un mezzo per la vita”.
Tutte le info su:
Pagina Facebook @unmezzoperlavita