Terze dosi vaccino anti-Covid, ecco come funzione per i soggetti affetti da patologia

Il Centro Territoriale Malattie Rare della ASL di Bari ha organizzato un programma vaccinale destinato ad assicurare la terza dose ai soggetti affetti da patologia rara che hanno concluso il ciclo vaccinale almeno da sei mesi.

Secondo infatti le ultime disposizioni del piano strategico vaccinazione anti-Covid19, somministrazione dose addizionale e dose booster, “per i soggetti con elevata fragilità, motivata da patologie concomitanti/preesistenti di età uguale o maggiore di 18 anni, la vaccinazione deve essere garantita dai centri specialistici delle Reti di patologia, dai Nodi e dai Centri della Rete Regionale delle Malattie Rare della Puglia che hanno in carico tali soggetti , nonché dai Punti vaccinali delle Aziende Sanitarie Locali”.

Diverse sono le modalità di accesso alla vaccinazione.

I soggetti affetti da malattia rara possono essere convocati direttamente dai Centri Specialistici Accreditati dai quali sono seguiti, prenotare la vaccinazione attraverso il sito “lapugliativaccina” oppure presentarsi spontaneamente presso l’Hub di Catino nelle giornate ad essi dedicate, il 15 e il 22 novembre dalle 8,30 alle 14.