Inaugurata la mostra “Presepi di Puglia, promossa dal Consiglio regionale della Puglia, alla presenza della Presidente Loredana Capone, dei consiglieri regionali e dei sindaci pugliesi. Trenta le opere esposte nell’Agorà di via Gentile provenienti da tutte le province pugliesi.

“Una mostra di presepi all’interno della bellissima Agorà del nostro Consiglio regionale – ha detto la Presidente Capone – per tenere alta l’attenzione su una tradizione cui la Puglia è legata nel profondo, e contemporaneamente, valorizzare un’arte che ha reso grandi i nostri maestri artigiani e sempre più attrattiva la nostra regione. Dalla cartapesta alla terracotta, dal tufo alla maiolica, materiali semplici e naturali che riportano direttamente alle nostre città, ai nostri borghi, tutti così diversi e così unici. Il Natale è un appuntamento importante per i Comuni e le comunità pugliesi. Per questa ragione abbiamo voluto coinvolgere sindaci e artigiani in questa sfida che vuole provare a mettere insieme tanti pezzi di un’unica grande storia d’amore: la Puglia, capace di scommettere sui propri talenti e farne volano per lo sviluppo economico e sociale dei suoi territori”.

La tradizione dei presepi si è diffusa in Puglia a partire dall’800. In ogni abitazione venivano allestite riproduzioni in miniatura della scena della Natività utilizzando materiali naturali e artigianali. L’arte presepiale si è così tramandata fino ai giorni nostri, arrivando a un alto grado di affinamento artigianale, anche quando le opere sono realizzate da semplici cultori o devoti. I presepi artistici sono diventati, nel corso del tempo e per la numerosità delle realizzazioni, un elemento caratterizzante le festività natalizie della nostra regione, un’attrazione turistica e un richiamo religioso.

Leggi anche:  Sergio Rubini firma il nuovo spot per la promozione della Puglia

Le opere esposte abbracciano tutto il territorio della Puglia e riproducono fedelmente, con materiali naturali e semplici, poveri e riciclati, i centri storici cittadini e il paesaggio pugliese, con le grotte carsiche, gli scenari brulli, i borghi abbarbicati sui monti, le masserie e i casolari. Non mancano le tipiche figure di pastori, contadini e pescatori, legate agli usi e costumi locali.

L’accesso alla mostra è gratuito. È possibile accedervi dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 18.00.

In mostra i presepi dei Comuni:

Andria, Aradeo, Bari, Bitetto, Brindisi, Candela, Castellana Grotte, Copertino, Crispiano, Galatone, Gravina in Puglia, Grottaglie, Lecce, Lequile, Leverano, Lizzanello, Maruggio, Massafra, Mesagne, Nociglia, Peschici, Ruffano, Ruvo di Puglia, San Donato di Lecce, San Severo, San Vito dei Normanni, Sant’Agata di Puglia, Santeramo in Colle, Statte, Veglie.