Giovedì 6 ottobre 2022, alle ore 18.00, presso il palazzo del Consiglio regionale della Puglia, via Gentile 52 – Bari, si terrà la presentazione del libro di Michele Polignieri e Nicola Curci “Almanacco alimentare di Puglia. Gusti, sapori, varietà”, Progedit.

Introduce Anna Vita Perrone, Dirigente Sezione Biblioteca e Comunicazione istituzionale.

Interviene: Grazia Di Bari, Consigliere delegato alle Politiche Culturali, al Patrimonio Materiale e Immateriale e alla Valorizzazione dei Borghi della Regione Puglia;

Dialoga con gli autori Gino Dato, editore.

Conclusioni di Loredana Capone, Presidente del Consiglio Regionale della Puglia.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito delle attività culturali di “Teca del Mediterraneo”. La Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia realizza progetti ed eventi a favore della promozione della lettura, attività destinate a tutti i cittadini. Attraverso i propri servizi si impegna ad accrescere il benessere sociale e a migliorare le abilità e le capacità delle persone, facilitando l’accesso alla cultura, ai documenti e alle informazioni. Sostiene, inoltre, la formazione continua nel rispetto delle diversità culturali.

L’evento sarà anche trasmesso in diretta sulla pagina Facebook della biblioteca al seguente link: https://www.facebook.com/BibliotecaConsiglioRegPugliaTecadelMediterraneo

Ingresso gratuito. Per informazioni: email biblioteca@consiglio.puglia.it – tel. 080 540 2770.

Il libro

Quanto sappiamo di ciò che mangiamo, in terra di Puglia? Come nasce il rapporto tra cibo e tradizione e, soprattutto, come si mantiene integro al tempo del web 3.0?

L’uomo di internet ha perso il suo legame con la materia-cibo e l’unica via di fuga dall’oblio è la ricostruzione del tracciato che lo lega a ciò che mangia, partendo da ciò che ha conosciuto con istinto da bambino, per ritrovare la strada della conoscenza.

Abbiamo provato a scandagliare ogni angolo remoto della nostra terra, per dare volto e sostanza ai protagonisti della quotidianità alimentare: contadini, allevatori e pescatori, sapori, odori, colori, ricordi. Il cibo in Puglia diventa così ambasciatore della civiltà di un popolo, elevandosi ad arte, spirito, scienza, dispiegando orizzonti di saperi, ma anche orizzonti di esperienze di appagamento del gusto.

Leggi anche:  L'assessore regionale Lopane in provincia di Brindisi

Abbiamo narrato favole di terra e di mare. Abbiamo scritto le storie delle produzioni, generando un almanacco che risarcisca le generazioni presenti e future, perché non si smarriscano, provando al contempo a informare quelle che verranno su tutte le verità che girano sulle tavole di Puglia.

Gli autori

Michele Polignieri è nato a Laino Borgo (CS), nel 1958, da genitori pugliesi, si laurea in Medicina veterinaria nel 1985, in Scienze della maricoltura nel 2007 e consegue il master in Cultura dell’alimentazione a Uniroma2-Tor Vergata nel 2015. Da sempre indaga, sia per lavoro istituzionale come igienista degli alimenti in ASL, che come scrittore e critico di gastronomia, i prerequisiti degli alimenti e i metodi della produzione alimentare di cui è comunicatore per alcune testate online. Organizzatore e responsabile scientifico di numerosi eventi a tema in ambito accademico, è stato componente attivo dell’ufficio Educazione del Gusto di Slow Food Italia. È presidente dell’associazione Il sogno di Arlecchino, che cura progetti di recupero di biodiversità animale e vegetale.

Nicola Curci è nato a Ruvo di Puglia (BA) nel 1971; è giornalista professionista, scrittore, attivista e studioso dei processi di comunicazione, ha all’attivo centinaia di pubblicazioni. Tra i saggi più noti, Storia di un musicista (Bari 2001) e Karl Marbe: un uomo al lavoro nell’officina della mente (Milano 2016). Appassionato di archeologia e di storia del territorio, ha vinto il premio di giornalismo “Michele Campione” nel 2007, nella sezione carta stampata. È dirigente di Slow Food in Puglia.