Presentato il libro in onore di Samuele De Guido

L’avv. Roberto Fusco, che ha moderato la serata con maestria ed esperienza, ha dato la parola all’on. dott. Antonio Matarrelli, nella doppia veste di Sindaco della Città di Mesagne e Presidente della Provincia di Brindisi: “Un uomo saggio, un uomo intelligente, un uomo onesto al vertice delle istituzioni ai tempi era garanzia di crescita. Samuele De Guido è stato un mesagnese che ha saputo interpretare nel migliore dei modi il suo ruolo di amministratore pubblico”.

L’avv. Claudio Consales, presidente dell’Ordine degli avvocati della Provincia di Brindisi, ha portato il saluto dell’Ordine. Ha ricordato con affetto Samuele De Guido per il suo grandissimo impegno nella politica, nella professione forense mettendo in rilievo la sua dedizione completa verso il prossimo sottolineando la sua grande capacità di ascolto verso tutti.

E’ stata la volta del giornalista Angelo Sconosciuto, responsabile della redazione brindisina de “La Gazzetta del Mezzogiorno” che ha svolto la sua introduzione abbandonando il tema del suo scritto nel volume e riflettendo sulla ricerca quale fonte privilegiata per avviare tutta una serie di altri approfondimenti di storia del ‘900 e di storia del meridione d’Italia.

E’ seguito l’intervento del primo degli autori del volume, Leonardo Martinelli che ha voluto inserire la intensa biografia di Samuele De Guido in un contesto storico nazionale, focalizzando la sua attenzione sulla sua esperienza nel secondo conflitto mondiale, sulla sua prigionia e sulla partecipazione alla resistenza fra i partigiani cattolici nel varesotto.

Vito De Guido, secondo autore del libro, ha presentato la seconda parte che ha usufruito in maniera fondamentale della consultazione dell’archivio storico de “La Gazzetta del Mezzogiorno”; centinaia di articoli che narrano la trentennale attività politico-amministrativa e professionale di Samuele De Guido e di pari passo la crescita sociale, economica e culturale del territorio.

Leggi anche:  Gassmann dona 200 alberi a Taranto con proventi suo libro

Ha concluso la serie di interventi, il dott. Giuseppe Giordano, editore della monografia che ha messo in evidenza di come il volume pubblicato dal punto di vista tecnico sia stato concepito dando un veste particolare con la scelta della carta utilizzata e per le piccole sfumature che consentono una sua più facile lettura, corredandolo di numerose fotografie di notevole interesse. Giordano ha tenuto a definire Samuele De Guido un purissimo testimone della non violenza, sicuramente per aver vissuto gli orrori della guerra.
E’ seguito il saluto della famiglia di Samuele De Guido con l’intervento del figlio avv. Mario a nome anche dei fratelli Leona
rdo e Nicola. Egli lo ha ricordato soprattutto come un padre buono e premuroso che ha trasmesso ai propri figli i veri valori cristiani nei quali credeva fermamente; ha ringraziato tutti i presenti intervenuti nella serata, tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione dell’opera e l’Amministrazione Comunale di Mesagne, nella figura del sindaco Matarrelli, che ha sostenuto con il suo Patrocinio la importante iniziativa.

Da ultimo l’avv. Fusco ha dato la parola a don Antonio Mitrugno, archivista diocesano, il quale, incaricato dall’Arcivescovo di Brindisi-Ostuni Monsignor Domenico Caliandro impossibilitato a intervenire, ha letto un suo messaggio che ha messo in rilievo la figura di Samuele De Guido, uomo del Sud profondamente cattolico.
L’avv. Fusco ha voluto chiudere l’emozionante serata con queste parole: “Le comunità sanno riconoscere i politici che hanno fatto del bene, come è stato detto, un uomo che ha avuto una importanza enorme, ha gestito tanto ed è rimasto sempre onesto, questo le comunità sanno riconoscerlo, ricordarlo anche a distanza di 47 anni dal suo decesso, e questo è un ottimo segno, comunità che riconoscono i politici onesti è fondamentale”.