Con una cerimonia che si è svolta nel Teatro Radar, sabato 17 dicembre sono stati celebrati i primi 120 di vita del Circolo Canottieri Pro Monopoli. Il Sindaco di Monopoli, Angelo Annese, ha portato il saluto della Città di Monopoli e dell’Amministrazione Comunale.

«Quella di stasera è una di quelle date che resterà nella storia. Siamo qui a celebrare il 120esimo anniversario della fondazione del Circolo Canottieri Pro Monopoli. La storia della più longeva associazione sportiva cittadina, nata prima come polisportiva e poi nel 1905 tramutatasi nel Circolo Pro Monopoli. Una storia che ha attraversato un secolo travahgliato come il novecento, ha superato due guerre mondiali, ha vissuto gli anni del boom e ci ha portato sino ad oggi, accogliendo le sfide del mondo moderno. Ricordare la storia della Pro Monopoli non è facile. Mi sarebbe piaciuto elencare tutti i nomi di coloro che in questi lunghi anni hanno dato lustro a questa associazione o dei vari presidenti che si sono succeduti, ma poi mi sono reso conto che sarebbe stata un’impresa eroica e quasi impossibile che avrebbe portato via molto tempo. E, dunque, mi limiterò e ricordare quei tredici monopolitani, per la maggior parte giovani studenti attratti dalla voglia di offrire la possibilità a tutti di esercitare il canottaggio ma anche le più diverse discipline, che all’alba del nuovo secolo decisero di fondare questa associazione. Senza quella felice intuizione oggi non saremmo qui a raccontare la storia di un successo che coloro che sono venuti dopo hanno contribuito a renderlo sempre più grande. Negli anni la Pro Monopoli è diventata simbolo di aggregazione e di promozione dell’attività agonistica. Mi piace ricordare l’impegno per la diffusione dello sport per gli under 14 o per i diversamente abili. Un esempio per Monopoli ma per l’intero territorio. E allo stesso tempo uno straordinario veicolo di promozione del nome di Monopoli nel mondo. Nei campionati che contano la Pro Monopoli c’è sempre. E spesso sul podio.», ha affermato il Sindaco di Monopoli.

Leggi anche:  Teatro Mariella, Raffaello Tullo in scena con “Contrattempi moderni”

«Per questo, come Amministrazione Comunale, abbiamo approvato in giunta un progetto di riqualificazione di Cala Batteria, la sede che il Comune ha ceduto diversi decenni fa al Circolo e di fatto uno dei luoghi simbolo dello sport monopolitano. Un progetto che abbiamo approvato in pieno periodo pandemico che prevede interventi per gli ambienti destinati alla preparazione atletica con gli annessi servizi, per la sala del consiglio direttivo e per i locali di archivio e deposito. Con una particolare attenzione all’abbattimento delle barriere architettoniche con la realizzazione di servizi e docce per disabili. Abbiamo fatto il nostro dovere di amministratori e cittadini, riconoscendo il grande ruolo che la Pro Monopoli svolge nella nostra comunità cittadina e dal quale chiunque voglia fare sport dovrebbe trarre ispirazione», ha proseguito Annese.

«A tutti, agli sportivi e associati di ieri e a quelli di oggi va il ringraziamento mio e dell’Amministrazione Comunale. Al Presidente, l’ing. Giovanni Cellie, al Presidente Onorario, dott. Sebastiano Pugliese, e al tutto il direttivo di una realtà simbolo, da esempio e punto di riferimento per l’intero territorio. Tutte le città hanno tante associazioni che promuovono l’attività sportiva. Quelle di mare hanno spesso un circolo remiero che dà lustro all’intera comunità e che esalta la vocazione marinara. Un ruolo che Monopoli da oltre un secolo riconosce alla Pro Monopoli. Auguri a tutti di altri 120 anni (e oltre) di grandi successi. E che lo spirito di squadra che ha animato la storia di tutti questi anni continui ad aleggiare anche in futuro», ha concluso il Sindaco di Monopoli.