Festival delle mani bianche. Mercoledì 11 maggio la conferenza stampa di presentazione.

Il 13 maggio prossimo, nello Spazio 12, a Monopoli, parte la prima edizione del “Festival delle mani bianche”, una tre giorni di dibattiti, teatro, cinema, workshop formativi, mostre, improntata alla sensibilizzazione e alla diffusione della cultura antimafia.

La manifestazione sarà presentata alla stampa l’11 maggio nella sala consiliare del Comune di Monopoli alle 10.30. Il progetto del “Festival delle mani bianche” nasce su iniziativa del Collettivo Teatro Prisma di Bari, con il contributo del Consiglio regionale della Puglia e del Comune di Monopoli, con il Patrocinio dell’Ordine degli Avvocati. Il Festival vuole favorire la cooperazione e la creazione di un tavolo permanente tra le parti sane della società civile locale e dell’amministrazione pubblica, per costruire un rapporto e un dialogo di scambio continuo.

Leggi anche:  Emergenza cinghiali, il Sindaco scrive alla Regione

L’innovazione di questa manifestazione è rappresentata dal fatto che dalla Puglia si sposterà prima a Milano e poi a Novara, affidata ad associazioni del luogo.

Per riprendere le parole del Giudice Borsellino il Festival vuole “creare un movimento culturale che possa coinvolgere tutti, soprattutto i giovani, e che a tutti possa abituare a sentire il fresco profumo della libertà, in opposizione costante e totale a ogni puzzo di compromesso morale, di indifferenza, di contiguità e quindi anche di complicità”. Un movimento culturale che, come diceva lui, deve rifiutare di trarre dal sistema i benefici che possiamo trarne, anche gli aiuti, i posti di lavoro, le raccomandazioni.