Coronavirus: Lopalco, “Servono misure rigide anche senza lockdown generale”

L’assessore regionale alla sanità pugliese afferma:”Varianti preoccupano, ma inasprimento regole va legato a trend diffusione virale”.

“In autunno siamo riusciti a gestire l’ondata senza lockdown, ma con i misure comunque dure di chiusura. Ora servirebbe la stessa rigidità”. A dirlo all’Adnkronos Salute è Pier Luigi Lopalco, epidemiologo e assessore alla Sanità della Regione Puglia, tornando sull’appello per un nuovo lockdown lanciato da Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute Roberto Speranza.

Leggi anche:  Covid in Puglia, 12 decessi registrati nelle ultime ore

“Sicuramente le varianti preoccupano”, ammette. “Ma va sottolineato che, a prescindere dalle varianti in campo, le misure restrittive devono essere applicate in funzione del trend di diffusione virale. A un possibile aumento deve corrispondere un inasprimento delle misure”, precisa Lopalco.