Alta Velocità in Puglia, La Presidente Capone: “Tra le priorità, l’intervento del Governo”

13
Pubblicità

Alta Velocità in Puglia, La Presidente Capone: “Tra le priorità, l’intervento del Governo”.

“Il Sud e la Puglia hanno un gap di infrastrutture gravissimo maturato nel corso di anni e anni di investimenti che hanno visto altre Regioni destinatarie delle risorse. Lo ha ribadito, in ultimo, il direttore della Banca d’Italia, stamattina, nel corso del suo intervento alla consultazione pubblica sul ‘Sud e i progetti per ripartire’ voluta dal Presidente Draghi e dalla Ministra per il Sud Carfagna”.

Così la Presidente del Consiglio regionale, Loredana Capone, a margine del Consiglio regionale che ha visto, tra le altre cose, l’approvazione unanime della mozione proposta dal consigliere regionale Paolo Pagliaro, Presidente del Gruppo “La Puglia domani”, che impegna la Giunta a interloquire al più presto con il Governo affinché siano reperite le risorse necessarie per cantierizzare l’estensione della linea ferroviaria dell’Alta velocità fino a Lecce.

“Un patto tra maggioranza e opposizione per il bene della Puglia – ha aggiunto la Presidente – perché l’Alta velocità è un diritto di tutti i cittadini. È giusto e coerente che nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza parte dei fondi siano destinati a opere pubbliche indispensabili per ridurre gli squilibri tra territori.

D’altra parte, il Next Generation Eu ha previsto una somma così cospicua per l’Italia anche in ragione del fatto che, attraverso riforme strutturali e azioni concrete, si può finalmente agire su quei gap infrastutturali che fanno male al Sud quanto al Nord. Sappiamo tutti che nell’Italia di domani le infrastrutture giocheranno il ruolo di ‘attaccante’ e il Sud non può e non deve restare in panchina. Per questo ringraziamo il Presidente Pagliaro per la sollecitazione propositiva e l’Assessora Maurodinoia per la disponibilità dimostrata e l’impegno assunto.

È evidente, come ha ribadito anche oggi puntualmente l’assessora – che nel guardare avanti non possiamo rischiare di perdere tutti gli sforzi compiuti. Numerosi interventi sono già stati messi in campo per la realizzazione di importanti infrastrutture a favore dell’Alta Capacità: sono decine i cantieri aperti.

L’impegno, allora, dovrà essere a completare ciò che è stato avviato, e a farlo anche in fretta, e contemporaneamente, garantire il massimo impegno per chiedere tutti insieme con forza al Governo che alla Puglia sia garantita l’Alta velocità sull’intero territorio regionale. Perché non ci sia ancora una volta un’Italia ‘di quelli del sud’ e un’Italia ‘di quelli del nord’”.