Mondo digitale: il Fascicolo Sanitario Elettronico in farmacia

130
Pubblicità

Da oggi il Fascicolo Sanitario Elettronico sarà attivabile anche in farmacia, dopo la firma del protocollo, attuativo del progetto nazionale della Farmacia dei Servizi, da parte della Regione Puglia (Dipartimento Promozione della Salute e Sezione Risorse Strumentali e Tecnologiche Sanitarie), Consulta degli Ordini dei Farmacisti, Federfarma e Assofarm Puglia.

Con l’acronimo FSE, per Fascicolo Sanitario Elettronico si intende la raccolta dei dati riguardanti la nostra storia personale in ambito sanitario: esami, visite e così via. Questo comporta, inevitabilmente, un grosso vantaggio qualora si rendessero necessari nuovi accertamenti, solo per fare un esempio.

Il Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) è la raccolta dei tuoi dati e dei tuoi documenti sanitari. Oggi in Puglia è alimentato per tutti i cittadini con:

  • le prescrizioni specialistiche e farmaceutiche;
  • i verbali di pronto soccorso;
  • i referti dei laboratori di analisi.

Aprire il proprio FSE è semplice, basta andare sul portale “Puglia Salute” e, dopo aver letto l’informativa, fornire:

  • il consenso all’alimentazione di dati e documenti che da quel momento in poi saranno conferiti al tuo Fascicolo
  • il consenso all’alimentazione del pregresso per autorizzare l’alimentazione con i documenti antecedenti alla data di apertura del Fascicolo a partire da Ottobre 2017
  • l’eventuale consenso alla consultazione dei dati e documenti sanitari da parte di medici e operatori sanitari.

Man mano che ognuno di noi farà visite o esami diagnostici il fascicolo verrà “alimentato” di informazioni. In questo modo sarà un valido supporto al personale sanitario, in qualsiasi plesso territoriale, per avere sempre e istantaneamente la situazione e la storia del paziente. 

Con l’accordo reso noto oggi, sarà possibile attivare il proprio Fascicolo Sanitario Elettronico anche in farmacia, sia urbane che extraurbane o, ancora, cosiddette di comunità. Michele Emiliano, Presidente della Regione Puglia: “Un fascicolo sanitario elettronico alimentato in modo continuativo e completo favorisce un miglior processo di prevenzione, diagnosi e cura. Agevolarne il processo di attivazione è fondamentale. L’alleanza con le farmacie della nostra regione riveste un ruolo significativo.”

Un’ultima riflessione, da Mondo Digitale, su un’iniziativa che conta certamente molti vantaggi: la privacy degli utenti. Il trattamento dei dati personali non è un optional ed è, come indicato dal Regolamento Europeo 2016/679, di importanza fondamentale per un ente pubblico oltre che, ovviamente, un obbligo di legge. Pertanto, sarà necessario un sistema di protezione adeguato ad evitare data breach, letteralmente violazioni di dati. Non sfuggirà a nessuno, infatti, quanto possano essere importanti i dati su patologie, terapie, esami, ricoveri e quanto altro attenga alla sfera sanitaria di ognuno di noi per coloro che potrebbero farci tanti ma tanti soldi sopra.

Gennaro Del Core