Legambiente Puglia: Comuni Ricicloni 2019

49
Pubblicità

La XII edizione del rapporto “Comuni Ricicloni Puglia” porta a casa un risultato importante: salgono da 55 a ben 87 i Comuni ricicloni che raggiungono una percentuale di raccolta differenziata pari o superiore al 65% e sono 44 le Amministrazioni premiate con menzioni speciali.

Fino a pochi anni fa un risultato simile sarebbe stato impensabile, vedere oggi la nostra regione stabilmente oltre il 50% di raccolta differenziata, ben al di sopra della media del Centro-Sud e con numeri in costante ascesa vuol dire che la strada che abbiamo intrapreso con la nuova governance regionale è quella giusta“. Lo ha dichiarato il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano intervenendo oggi a Bari alla premiazione dei “Comuni Ricicloni”, iniziativa annuale organizzata da Legambiente. “Dire che il traguardo è stato raggiunto è prematuro, ora bisogna accelerare sugli impianti che, in sinergia con i sindaci e grazie alla collaborazione tra Regione, Ager e Legambiente, abbiamo voluto a gestione pubblica, per valorizzare al massimo, sia dal punto di vista ambientale che economico il grande impegno messo in campo dai pugliesi nella differenziazione dei rifiuti e per attuare a pieno i criteri dell’economia circolare, chiudendo in maniera virtuosa il ciclo dei rifiuti, affinché gli stessi non rappresentino più un problema, ma diventino una risorsa per la Puglia, in un contesto di moderna ed efficiente green economy“.

Nota dell’assessore Stea: “La Regione Puglia sta puntando alla realizzazione di impianti pubblici per raggiungere l’obiettivo della chiusura del ciclo dei rifiuti a cui tutti aspiriamo. Ma per questo non bisogna avere paura di ospitare gli impianti. Mi sono impegnato personalmente al fine di inserire nel nuovo piano dei rifiuti alcune garanzie per i territori su cui sono previste le localizzazioni: royalty ai comuni che ospitano gli impianti, una distanza dell’impianto di 2,5 km dal perimetro della città, l’autosufficienza con un sito di trasferenza per ogni provincia“. Così l’assessore regionale alla Qualità dell’Ambiente della Regione Puglia Gianni Stea che questa mattina ha partecipato alla cerimonia di premiazione dei Comuni Ricicloni promossa da Legambiente e giunta alla sua dodicesima edizione. “I significativi risultati della Puglia in termini di raccolta differenziata che questa mattina vede premiati 131 comuni di cui 86 ricicloni – ha continuato Stea – sono l’esito di un lavoro di squadra e di una proficua collaborazione tra Regione, Ager, Comuni. Una collaborazione che deve continuare e si deve consolidare perché solo lavorando in questo modo si possono soddisfare le esigenze dei territori. Occorre investire sulla cultura del rifiuto e questo lo stiamo facendo portando l’educazione ambientale all’attenzione dei più giovani nelle scuole e in tutti i luoghi di formazione delle future generazioni, come la più alta forma di educazione civica. L’obiettivo è quello di ripulire la nostra terra, il nostro mare. I cittadini possono essere protagonisti di questo cambiamento. Ringrazio Legambiente e il suo presidente Francesco Tarantini, – ha concluso Stea – realtà instancabile nella difesa del territorio”.