In 5/4 – Mozart e la musica da (tele)camera

13
Pubblicità
Volantino Spazio Conad Mesagne

Proseguono gli appuntamenti con la grande Musica dell’Orchestra Filarmonica Pugliese, il prossimo appuntamento infatti è previsto già il 21 marzo, quando l’OFP darà il benvenuto alla primavera dall’incantevole Auditorium “Achille Salvucci” del Museo Diocesano di Molfetta.

Il concerto, dall’insolito titolo in 5/4 nasce dall’idea dell’innesto del clarinetto nel quartetto d’archi che, per definizione, rappresenta già un intero perfetto. Il programma, infatti, prevede in apertura il Quartetto in fa maggiore per Oboe e archi KV370 di Mozart, con Marta Binetti (oboe), Francesca Carabellese (violino), Luigi Vania (viola) e Giovanni Astorino (violoncello) e, a seguire, il Quintetto in la maggiore per Clarinetto e archi K581 sempre del genio di Salisburgo, con Giacomo Piepoli (clarinetto), Francesca Carabellese (violino primo), Antonella Catalano (violino secondo) Luigi Vania (viola) e Giovanni Astorino (violoncello).

Mozart e la musica da (tele)camera sarà un forte segnale di vita e, nel giorno dell’equinozio di primavera, di speranza durante questo ennesimo stop nella vita degli italiani, ancora più sofferto nel mondo dello spettacolo dal vivo e della cultura in genere.

Le riprese verranno trasmesse in live streaming su numerose pagine Facebook: Orchestra Filarmonica Pugliese – OFP, I Love Molfetta, MAG Communication, Oltre il Sipario, Museo Diocesano Molfetta, Apulia WEB TV; e in HD sul canale YouTube dell’Orchestra stessa. Durante le stesse riprese, a cura di Marco de Palma, verranno anche mostrate le meravigliose del Museo Diocesano sale del Giaquinto e dei Giaquinteschi, che espongono opere a cavallo tra XVIII e XIX secolo.

L’evento, a fruizione libera e gratuita, è sostenuto dal Ministero della Cultura, dalla Regione Puglia (programma straordinario Cultura e Spettacolo) e dagli sponsor Five Logistic srl e LISA.