L’on. Francesco Boccia ha attaccato il consigliere regionale Fabiano Amati

È guerra aperta nel Partito Democratico pugliese. L’on. Francesco Boccia ha attaccato il consigliere regionale Fabiano Amati, mettendo in seria discussione la sua permanenza nel gruppo del Pd in Consiglio regionale.

“Se Fabiano Amati è fuori dal Partito Democratico, faccia campagna elettorale in maniera chiara per altre forze politiche – attacca Francesco Boccia – io penso che sia molto grave quello che è stato detto qualche giorno fa in un incontro pubblico in una piazza a Brindisi, tra l’altro una piazza la cui richiesta per l’autorizzazione per svolgere questa iniziativa, è stata fatta da una persona arrestata per gravissimi motivi su ordine della DDA”.

Leggi anche:  La Puglia alla BIT di Milano con il nuovo spot girato da Sergio Rubini.

Boccia ha quindi proseguito la sua dichiarazione parlando della battaglia che il Pd sta conducendo in Puglia contro la criminalità organizzata soprattutto in Capitanata: “E’ certamente molto grave prendere atto di quello che sta facendo un compagno di partito, o dovrei dire ex compagno di partito – conclude Boccia –; è grave prendere atto che intorno ad Amati ci sono persone che hanno avuto serissimi problemi in queste ore con la giustizia. Questo ci preoccupa molto e mi auguro che Amati allo stesso tempo chiarisca nel più breve tempo possibile il rapporto che ha con queste persone e che la smetta di fare campagna elettorale contro il Partito Democratico”.

Il video servizio