Vaccini: Ordine medici Bari sospende 23 iscritti

Sono 548 quelli inadempienti all’obbligo vaccinale.

L’Ordine dei medici di Bari ha sospeso i primi 23 medici che non risultano in regola con l’obbligo vaccinale, a seguito delle nuove procedure. Il provvedimento è stato preso a seguito dell’istruttoria avviata a fine dicembre dagli Ordini provinciali dei medici.

Dal 20 dicembre scorso l’Ordine dei medici di Bari ha avviato la verifica, incrociando l’anagrafe nazionale del Green Pass con le liste dei propri iscritti e inviando una diffida a quelli che non risultavano tra le liste dei vaccinati affinché giustificassero la propria posizione entro 5 giorni. Su 10.894 medici iscritti all’Omceo Bari, la prima estrazione di dati ha prodotto circa 900 posizioni irregolari, che dopo ulteriore verifica si sono ridotte a 548 inadempienti. L’istruttoria si è conclusa per 23 di queste, che hanno portato ad altrettante sospensioni. “I lavori di verifica procederanno nei prossimi giorni e potranno dare luogo a ulteriori sospensioni”, spiega l’Ordine. I 548 medici che non risultano al momento vaccinati rappresentato il 5% circa degli iscritti totali, contro una media nazionale dell’8,5%.

Leggi anche  Medici e infermieri No Vax, la Regione Puglia chiede gli elenchi alle Asl.

“All’Ordine di Bari – è spiegato – escludendo i nominativi che sono irreperibili, i medici che hanno avuto il Covid e i pochi medici novax, le motivazioni principali della mancata presenza nelle liste dei vaccinati sono legate a molti medici odontoiatri che non hanno ancora avuto accesso alla terza dose, da fare obbligatoriamente per i sanitari entro il 15 dicembre”. (ANSA).