Risorse Idriche: Emiliano alla presentazione del piano d’ambito dell’autorità idrica pugliese

autorità idrica pugliese

Risorse Idriche: Emiliano alla presentazione del piano d’ambito dell’autorità idrica pugliese.

BARI – Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha partecipato oggi alla conferenza di presentazione del nuovo Piano d’Ambito dell’Ambito Territoriale Ottimale Puglia, organizzata dall’Autorità Idrica Pugliese, presieduta dal sindaco di Mesagne on. Antonio Matarrelli. Si tratta di uno strumento fondamentale di pianificazione del Servizio Idrico Integrato a livello regionale e con un orizzonte temporale di lungo termine che arriva fino al 2045.

Il Piano – redatto ed elaborato dagli uffici dell’AIP – dopo una prima adozione da parte del Consiglio Direttivo dell’Autorità Idrica Pugliese, sarà oggetto, quindi, di approvazione definitiva, tenuto conto delle osservazioni mosse dai vari soggetti competenti dopo che avrà scontato la procedura di VAS presso la Regione Puglia.

Il presidente Emiliano ha dichiarato oggi in Fiera, in occasione della presentazione ai sindaci pugliesi, di essere “qui con il presidente Toni Matarrelli, un sindaco molto capace nella gestione di questa autorità che è indipendente e rappresentativa dei sindaci della Puglia. L’ente definisce un piano che poi deve essere realizzato da Acquedotto Pugliese. Aqp è il soggetto che, ricevendo queste indicazioni strategiche e dettagliate, non solo degli indirizzi, deve poi fornire l’acqua dove serve. Questo partendo dal basso, quindi dai sindaci, realizzando il piano all’interno della programmazione dei fondi europei, soprattutto per i lavori che vengono finanziati dalla tariffa.

Leggi anche:  Turismo, accordo tra Pugliapromozione e autorità portuale del Mar Jonio

Questo è un lavoro oscuro del quale non parla mai nessuno. Probabilmente in molti dell’AIP non hanno mai sentito parlare: ma da oggi AIP vuole diventare un soggetto che non solo dialoga con l’Acquedotto e con la Regione, ma in generale con i cittadini. Perché questa strategia influenza le scelte imprenditoriali, turistiche, agricole di gran parte della nostra regione”.