La Regione Puglia in collaborazione con Apulia Film Commissioni si apre a nuovi linguaggi per promuover il servizio civile

Pubblicità

Nasce un progetto comune per la realizzazione di una produzione audiovisiva presentato questa mattina al Bifest.

BARI – Rilanciare e promuovere il Servizio Civile sperimentando nuovi linguaggi, più informali, più vicini ai giovani, maggiormente creativi e suggestivie creare una rappresentazione del Servizio Civile che raccolga la complessità dell’esperienza, fatta di formazione alla cittadinanza, valori e rafforzamento delle competenze utili all’occupabilità delle ragazze e dei ragazzi.

Parte da questi presupposti la collaborazione tra Regione Puglia e Apulia Film Commission che questa mattina in conferenza stampa, alla presenza di Alessandro Delli Noci, assessore regionale con delega al Servizio Civile, Simonetta Dellomonaco, Presidente di Apulia Film Commission, Antonella Bisceglia, dirigente regionale della Sezione Politiche Giovanili e Innovazione Sociale, e Antonio Parente, direttore di Apulia Film Commission, hanno presentato un progetto comune relativo alla produzione di un audiovisivo sul Servizio Civile.

“L’iniziativa per la produzione di un documentario su questa importante opportunità per i nostri giovani – dichiara l’assessore alle Politiche giovanili, Alessandro Delli Noci – è tesa a realizzare un lavoro organico attraverso il linguaggio cinematografico, inconsueto per un’amministrazione. Spesso questa misura è percepita in maniera impropria nell’immaginario collettivo e, proprio per questa ragione, abbiamo deciso di effettuare un restyling del Servizio Civile, utilizzando i linguaggi dei giovani per essere a loro più vicini in maniera immediata e accattivante. Crediamo nella centralità di questa misura – rivolta ai giovani tra i 18 e i 28 anni -che offre a tanti l’occasione di mettersi in gioco affrontando, per un anno, impegni e responsabilità, relazionandosi, sviluppando una propria coscienza civica e accrescendo le proprie competenze. Per questo –conclude Delli Noci – dobbiamo essere in grado di raggiungerli e raccontare loro questa opportunità in maniera adeguata”.

“L’innovazione sociale sta diventando per noi un vero e proprio asset su cui attestare un nuovo filone narrativo – commenta Simonetta Dellomonaco, presidente dell’Apulia Film Commission-. Com’è accaduto per il nostro Social Film Production, anche in questo caso la necessità di sviluppare un tema specifico, come quello del servizio civile, diventa occasione per gli autori pugliesi di realizzare un prodotto arthouse. Per questo siamo particolarmente felici che l’assessorato alle politiche giovanili abbia intrapreso questa iniziativa e avviato con noi questo bel percorso creativo e sociale”.

L’affidamento della produzione del documentario avverrà attraverso la pubblicazione di un bando, da parte di Apulia Film Commission, per individuare casa di produzione e regista, soggetto e sceneggiatura.Si prevede la realizzazione di un audiovisivo di una durata minima di 20 minuti e massima di 52.

La collaborazione con Apulia Film Commission non è l’unica azione messa in campo dalla Regione Puglia per promuovere la misura del Servizio Civile. Nell’ambito del processo partecipato “Puglia ti vorrei”, avviato il 28 luglio dalla Sezione regionale Politiche Giovanili, si inserisce infatti l’iniziativa “Servizio Civile in Puglia CondiViviamolo!”, una campagna di comunicazione social attraverso la quale si raccolgono e pubblicano le storie autentiche di chi ha vissuto in prima persona l’esperienza, i volontari ed in generale chi contribuisce alla realizzazione dei progetti di SC, oltre che i beneficiari degli stessi. Un inestimabile patrimonio di contenuti per trasmettere il reale significato, le prospettive e il valore del Servizio Civile. Storie e testimonianze sotto forma di racconti, riflessioni, frasi, poesie, fotografie, video, disegni, vignette sono in corso di pubblicazione sui canali social delle Politiche Giovanili della Regione Puglia e di quelli dei protagonisti di tutto il processo, utilizzando l’hashtag: #SCPugliaCondiViviamolo. Nelle prossime ore sarà online anche la pagina web interamente dedicata all’iniziativa.

“Entrambe le due iniziative in campo – conclude la dirigente alle Politiche Giovanili della Regione Puglia, Antonella Bisceglia – hanno l’ambizione di rappresentare il SC in tutta la sua complessità, nel senso migliore del termine, evidenziandone la potenzialità generativa e moltiplicativa”.