La Happy Casa Brindisi approda in Europa per la quarta volta

Il sorteggio di Monaco di Baviera per la Europe Cup 2022/23 ha ufficializzato la partecipazione della Happy Casa Brindisi alla competizione europea organizzata dalla FIBA.

Per la società biancoazzurra si tratta della quarta stagione consecutiva in Europa, dopo le ultime tre annate in cui ha preso parte alla Basketball Champions League.

Una manifestazione che ha visto la NBB protagonista durante la stagione dei record 2020/21 (secondo posto in campionato a fine regular season e semifinale playoff) sfiorando l’accesso alla Final Eight BCL. Come dimenticare il canestro allo scadere di De Zeeuw (poi approdato a Brindisi nella seconda parte della scorsa stagione) nella trasferta di Holon che sancì di fatto l’esclusione dal turno successivo nel modo più beffardo possibile. Un successo certificato anche fuori dal parquet di gioco, grazie all’esposizione mediatica che proiettò i social media NBB al secondo posto come percentuale più alta di incremento durante la stagione europea (+21%).
La storia europea della Happy Casa Brindisi parte dal 2014/15 all’allora competizione chiamata EuroChallenge.

Alla prima esperienza in campo estero la squadra allenata da coach Bucchi raggiunse i quarti di finale, sconfitta nella doppia sfida dai francesi del Nanterre del già promettente Kyle Weems. La stagione successiva avvenne il passaggio alla manifestazione organizzata da Euroleague, un unicum nella storia biancoazzurra, l’Eurocup nel vecchio formato a sei gironi formati da sei squadre ciascuna in cui si profilò il derby italiano con Reggio Emilia (una vittoria a testa).

La sesta stagione europea nella storia del basket brindisino aprirà i battenti il 12 ottobre nella sfida interna contro una delle avversarie ancora da stabilire al termine dei Qualification Rounds Europe Cup e Champions League. Una partecipazione fortemente voluta che ci si augura possa impegnare la Happy Casa lungo tutta la stagione sportiva.

I turni infrasettimanali ospitando le squadre estere sono stati nel corso degli anni occasione preziosa per vivere dal vivo una partita al PalaPentassuglia a tanti tifosi, bambini e adulti, provenienti da ogni parte della Puglia impossibilitati a seguire la Serie A vista l’altissima percentuale di abbonati presenti.

L’atmosfera e lo spettacolo della pallacanestro europea sarà ancora una volta di casa a Brindisi. La storia europea continua.