Di Bari: “Necessario l’ascolto degli operatori per dare nuovo impulso a uno dei settori più colpiti dalla pandemia”.

Nomina a consigliera delegata per le politiche culturali Grazia Di Bari: “Necessario l’ascolto degli operatori per dare nuovo impulso a uno dei settori più colpiti dalla pandemia”.

“La promozione della cultura è un tema a cui ho sempre dato grande attenzione come consigliera regionale. Lo scorso anno grazie a una mia proposta, accolta dall’allora assessore Bray, nel bilancio di previsione sono stati stanziati 300.000 euro per la valorizzazione dei siti UNESCO pugliesi di Castel del Monte, dei Trulli di Alberobello e del Santuario di San Michele Arcangelo. Oggi ho ricevuto dalle tre amministrazioni comunali le progettualità per utilizzare quei fondi, 100.000 euro per ogni sito.

Sarà realizzata una pista ciclabile dove sarà possibile affittare bici elettriche per completare il percorso fino alla chiesa di Monte Sant’Angelo famosa in tutto il mondo ed è stata istituita una settimana della cultura con i ragazzi delle scuole. Sono previste anche mostre nei trulli per promuovere la bellezza di questi luoghi. Seguirò questi progetti e incontrerò gli operatori culturali e tutti gli attori interessati perché dobbiamo studiare attività per aumentare la domanda di cultura e dare nuovo impulso ad un settore tra i più colpiti da questi anni di pandemia.

Leggi anche  Sanità: Lopalco,irrevolcabili mie dimissioni da assessore Puglia

Il lavoro delle istituzioni è centrale per far sì che la cultura non resti solo un concetto astratto. Dobbiamo creare economia per far conoscere il nostro enorme patrimonio culturale”. Così la consigliera regionale, Grazia Di Bari, nominata oggi consigliera delegata per le politiche culturali, il patrimonio materiale e immateriale e la valorizzazione dei borghi.