Vela: sport riparte a Brindisi con regata per Corfù

9
Pubblicità

La città di Brindisi si appresta a vivere il primo significativo evento che sancisce la ripresa delle attività sportive legate al mare dopo la lunga pausa dettata dall’emergenza sanitaria.

Domenica 13 giugno, alle 11.00, è prevista la partenza della regata velica internazionale Sanofi Cup Brindisi-Corfu, una tra le più importanti che si svolgono nel Mediterraneo, con 104 miglia da percorrere dal porto di Brindisi a quello di Kassiopi, nell’isola di Corfu.

La manifestazione è stata presentata oggi nei locali del porto turistico “Marina di Brindisi”, alla presenza delle autorità locali oltre che dei rappresentanti della Federazione Italiana Vela.
“Ad oggi – ha affermato il Presidente del Circolo della Vela di Brindisi Fabrizio Maltinti – abbiamo già raggiunto il numero di 83 imbarcazioni iscritte (75 monoscafi e 8 multiscafi). Il che rappresenta un risultato impensabile solo qualche settimana addietro, quando le condizioni sanitarie del paese non consentivano di fare previsioni sullo svolgimento della regata”.

“E’ l’ennesima dimostrazione del valore che la nostra regata ha assunto a livello internazionale, sia dal punto di vista sportivo che come occasione per tornare a veleggiare nello spettacolare specchio di mare del basso Adriatico. Proprio la Sanofi Cup Brindisi-Corfu, peraltro, è una delle prime regate che si svolgono nel bacino del Mediterraneo dopo una pausa durata più di un anno”.

“Sostenere questa manifestazione così profondamente legata alla città e al territorio ci rende particolarmente orgogliosi. Siamo presenti a Brindisi da più di cinquanta anni e il contesto internazionale di questa storica regata ci permette di amplificare il nostro messaggio di sensibilizzazione rispetto a forme di tumore della pelle poco conosciute ma aggressive specie per chi opera o lavora al sole senza le dovute protezioni”, ha detto Marcello Cattani, Presidente e Amministratore Delegato di Sanofi. (ANSA).