Un patto tra 9 comuni rilancia uno dei territori più belli e attrattivi al mondo: la Costa dei Trulli

42
Pubblicità

Lavoro di squadra per un grande progetto

Questa mattina si sono ritrovati nel Castello Carlo V di Monopoli i sindaci di Monopoli Angelo Annese, di Fasano Francesco Zaccaria, di Alberobello Michele Maria Longo, di Castellana Grotte Francesco De Ruvo, di Conversano Francesco Lovascio, di Polignano a Mare Domenico Vitto, di Noci Domenico Nisi, di Putignano Luciana Laera e di Mola di Bari Giuseppe Colonna.

I sindaci hanno condiviso con grande entusiasmo e determinazione una strategia di promozione molto ambiziosa che vuole valorizzare un territorio che congiunge la costa e i trulli della Valle d’Itria e che ha attratto nel 2019 più tre milioni di presenze. Da qui i comuni vogliono ripartire per rinascere dopo la pandemia.

La formidabile attrazione che viene da questo tratto di costa pugliese (premiato con ben 5 bandiere blu) e la suggestione e la straordinaria riconoscibilità internazionale dei trulli rappresentano i pilastri del progetto Costa dei Trulli che naturalmente riguarda anche altre realtà territoriali che presto verranno coinvolte.

Il progetto, infatti, è cresciuto esponenzialmente negli ultimi anni attraendo l’interesse di un numero sempre maggiore di realtà territoriali.

Oggi i 9 sindaci hanno condiviso progettualità volte a strutturare un’offerta turistica unica che parla al mondo come territorio, superando i campanili.

Cultura, intrattenimento, trasporti, servizi turistici, marketing, sono stati i temi all’ordine del giorno sui quali i sindaci si sono confrontati con chiara visione strategica e concretezza.

Il CT9, come qualcuno lo ha già ribattezzato, avvierà già nelle prossime ore una interlocuzione con la Regione Puglia affinché il territorio della Costa dei Trulli divenga sempre più protagonista nelle scelte strategiche regionali e venga riconosciuto come il terzo grande brand turistico regionale accanto a Gargano e Salento.