Certificazione verde Covid, ecco come richiederla in Puglia

56
Pubblicità
Volantino Spazio Conad Mesagne

La Regione ha predisposto un servizio online per avere il documento necessario per viaggiare tra regioni di colore diverso

In seguito all’ultimo decreto del Governo, per spostarsi su tutto il territorio nazionale è necessario essere in possesso della Certificazione verde Covid-19, documento che rende possibile muoversi senza le restrizioni previste nelle zone arancioni o rosse.

La Certificazione verde è rilasciata in ambito regionale in queste tre ipotesi:

completamento del ciclo vaccinale contro SARS-CoV-2
guarigione da SARS-CoV-2
esito negativo di un test molecolare o antigenico

Ha valore sul territorio nazionale e sarà in uso fino all’entrata in vigore del Digital green certificate (DGC), ovvero un certificato cartaceo o digitale rilasciato in ambito europeo, la cui attivazione da parte del Governo è prevista a giugno. Permetterà gli spostamenti tra i 27 Paesi membri dell’Unione europea.

La certificazione verde Covid-19 di avvenuta vaccinazione contro il SARS-CoV-2 viene rilasciata in formato cartaceo, o digitale, dalla struttura sanitaria o dal Servizio Sanitario Regionale di competenza, quando si è completato il ciclo vaccinale previsto. Al momento, la validità è di sei mesi dal completamento del ciclo vaccinale.

La certificazione verde Covid-19 di avvenuta guarigione da COVID-19, viene rilasciata in formato cartaceo o digitale, contestualmente alla fine dell’isolamento, dalla struttura ospedaliera presso cui si è effettuato un ricovero, dalla ASL competente, dai medici di medicina generale o dai pediatri di libera scelta. Al momento, la validità è di sei mesi dalla data di fine isolamento.

La certificazione verde Covid-19 di effettuazione di un test antigenico rapido o molecolare per la ricerca del virus SARS-CoV-2 con esito negativo è rilasciata dalle strutture sanitarie pubbliche, private autorizzate, accreditate, dalle farmacie o dai medici di medicina generale e dai pediatri di libera scelta che erogano tali test. La validità della certificazione è di 48 ore dal prelievo del materiale biologico.

Possibile avere a disposizione la propria certificazione attraverso un servizio online della Regione Puglia disponibile a questo link, per l’accesso è necessario avere lo Spid, oppure la CIE – Carta di Identità Elettronica o con una Carta Nazionale dei Servizi – CNS.