La prima sarà preceduta martedì 6 alle 19.00 nel foyer dalla conversazione sull’Opera a cura del musicologo Gianluigi Mattietti.

Il teatro Petruzzelli di Bari riapre il sipario il 14 settembre con Roméo et Juliette di Charles Gounod, per la regia di Èric Ruf (autore anche delle scene) e la direzione di Jordi Bernàcer, maestro del Coro Fabrizio Cassi.

La prima sarà preceduta martedì 6 alle 19.00 nel foyer dalla conversazione sull’Opera a cura del musicologo Gianluigi Mattietti.

Lo spettacolo è una produzione Opéra Comique in coproduzione con Opéra de Rouen Normandie, Bühnen Bern e Fondazione Teatro Petruzzelli. I costumi sono di Christian Lacroix, il disegno luci di Bertrand Couderc, le coreografie di Glyslein Lefever.

“Questo mito – ha detto il regista Éric Ruf – resiste soprattutto per la sua capacità devastante. Non è necessario comprenderlo questo amore, o individuare quale sia la sua natura e la sua origine, ma riconoscerne la corsa folle. Romeo e Giulietta sono amanti che sanno bene, seppure intuitivamente, come far nascere l’amore, tuttavia sanno altrettanto bene che presto dovranno affrontare la morte in un gioco in cui ciascuno interpreta a turno il ruolo di Orfeo e della sua Euridice”.

Leggi anche:  Aggiornamento Campagna Vaccinale in Puglia. Qui la Video Conferenza

A dar vita all’opera: Irina Lungu (Juliette 14, 16, 18 settembre) Claudia Pavone (Juliette 15, 17 settembre), Ivan Magrì (Roméo 14, 16, 18 settembre), Mario Rojas (Roméo 15, 17 settembre), Byung Gil Kim (Frère Laurent 14, 16, 18 settembre), Ugo Guagliardo (Frère Laurent 15, 17 settembre), Christian Senn (Mercutio 14, 16, 18 settembre), Gustavo Castillo (Mercutio 15, 17 settembre), José Maria Lo Monaco (Stéphano), Rocco Cavalluzzi (Capulet), Valerio Borgioni (Tybalt), Antonella Colaianni (Gertrude), Jungmin Kim (Le Duc de Véron), Murat Can Guvem (Benvolio). In replica giovedì 15 e venerdì 16 settembre alle 20.30, sabato 17 settembre e domenica 18 settembre alle 18.00.

(ANSA)